Colonnina o Stazione di Ricarica?

Stazioni di ricarica auto

I punti di ricarica per i Veicoli Elettrici vengono chiamati Colonnine di ricarica, o colonnette, ma in realtà come si chiamano realmente?
Il loro nome “ufficiale” sarebbe Stazione di Ricarica per Veicoli elettrici.

Il nome viene attribuito dal fatto che oltre alle Auto elettriche, servono per ricaricare anche i pullman, i camion, le bici elettriche ed altri veicoli a 2-3 ruote.

Le prime aziende ad investire nella tecnologia delle stazioni di ricarica


Uno dei primi costruttori di stazioni di ricarica in AC, è stato senz’altro la ditta SCAME di Bergamo ; con le sue “Colonnine” di ricarica è forse stata una delle prime che ha creduto a questa opportunità.

Una breve menzione la farei per la società Schneider Electric , sempre in relazione ai sistemi di ricarica in AC, ma a parer mio, negli ultimi tempi ha investito troppo poco su questo settore.

Una azienda da ritenere tra le migliori per il livello tecnologico raggiunto e per il continuo sviluppo dei sistemi di ricarica è la società ABB.

Il loro centro di sviluppo, situato in Valdarno (AR), è un irferimento per quanto riguarda lo sviluppo e la produzione di questi sitemi di ricarica.

Con la loro vasta gamma di articoli, riescono a coprire le necessità di mercato con prodotti in AC ed in DC, “dal più piccolo” 3.7 Kw in AC fino “ai più grandi” 350 Kw (ed oltre) in DC.

Le stazioni di ricarica : tutte le tipologie

Stiamo valutando l’acquisto di un’auto elettrica, ma non sappiamo ancora bene come possiamo ricaricarla, dove è più conveniente ed infine (vedi anche il superbonus 2020) quanto ci costerebbe installare una stazione di ricarica a casa.

Vediamo di analizzare il problema.


Prendiamo in considerazioni le soluzioni oggi più diffuse per la ricarica delle auto:


Stazioni di ricarica in AC a Parete, dette anche WALL BOX AC

La stazione di ricarica del tipo Wall box in AC, è particolarmente adatta alla ricarica in ambito domestico/condominiale, con un ottimo rapporto qualità/prezzo sul mercato offrendo soluzioni di ricarica a basso costo.
I Wallbox occupano poco spazio e sono piuttosto facili da installare da parte del vostro tecnico di fiducia.

Spesso hanno funzionalità intelligenti per l’ottimizzazione dei processi di ricarica.
Si possono avere con potenze di 3,7 (consigliato per casa) o 7,4 Kw nella versione monofase (230 Vac) e di 11 o 22 Kw nella versione Trifase (400 Vac);
Possono essere installate anche all’esterno sotto tettoie o pensiline.

Si possono avere con la presa in uscita (foto sotto a dx) oppure con il cavo e presa (foto sotto sx).


Stazioni di ricarica in AC a terra, chiamate anche Colonnine di ricarica

Le stazioni di ricarica in AC a terra (dette Colonnine) hanno le stesse caratteristiche elettriche dei Wall Box.

Queste si possono trovare con doppia presa di uscita per ricaricare contemporaneamente due veicoli.

I sistemi di ricarica in AC, si possono avere con diverse tipologie di prese, di solito sono sempre equipaggiate con Prese ti TIPO 2, che garantiscono sistemi di ricarica sicuri in MODO 3.


Stazioni di ricarica in DC

Le stazioni di ricarica in DC sono presenti nel mercato con sistemi WALLBOX e a basamento.

La ricarica in DC con sistemi WALLBOX (con potenze fino a 20 Kw circa) è poco diffusa.

Le stazioni a basamento che permettono potenze di ricarica per le auto fino a 200 Kw , sono invece più comuni nelle aree di ricarica specializzate.

Le stazioni di ricarica in DC, ormai sono dei multistandard dotate di connettori per la ricarica in corrente continua con standard CCS – Combo 2, CHAdeMO e spesso con una ulteriore presa o connettore di Tipo 2 per la ricarica in corrente alternata AC.

ABB – TERRA 54 HV

Per maggiori informazioni e curiosità contattami

Luca

Baglioni Luca

Progettista di impianti, mi occupo di trasmissione dati, risparmio energetico, Automazione, Domotica, Energie rinnovabili sostenibili e Mobilità elettrica.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *